IL TEMPO RITORNA

Sardegna, metà del 1500.

In un bosco poco distante da un piccolo villaggio barbaricino, Tia Antioga, anziana guaritrice considerata la "bruxa" dagli abitanti del villaggio, cresce con amore Julia e Caterina di sette e di sei anni.

Le bambine hanno fin dalla nascita due doni speciali: il dono della guarigione attraverso l'imposizione delle mani e quello della preveggenza.

Un giorno Tia Antioga porta nella loro umile capanna un giovane pastore, ferito gravemente ad un piede che, acconsente a farsi curare nonostante la forte paura scatenata da anni di superstizioni e dicerie sul conto della donna.

Un delle bambine si innamora perdutamente di lui...

Passano sette, quattordici, ventuno anni, le bambine sono cresciute e i loro poteri con esse.

La morte di Tia Antioga e le delusioni d'amore porteranno le giovani donne a commettere errori fatali…

Ilaria Alice Tore Beatrice Pedata Simone Bellanca

info a supporto del progetto: